Organizzazione


Organizzazione
Come e quando mangiare

Cerchiamo ora di capire ‘come e quando mangiare’, organizzando con intelligenza i pasti e prendendo nota di alcune buone abitudini.

Anche in questo caso, è da sottolineare l’importanza di mangiare le giuste quantità di alimenti distribuite nell’arco della giornata, piuttosto che concentrare l’alimentazione in pochi momenti, rischiando di ‘abbuffarsi’.

Il primo consiglio è, quindi, quello di collocare 2 spuntini a distanza di 2-3 ore dai 3 pasti principali (colazione, pranzo e cena), in modo da non sedersi a tavola troppo affamati: uno spuntino a metà mattina e una merenda a metà pomeriggio, aiutano a strutturare in modo più equilibrato l’alimentazione quotidiana. Naturalmente, l’apporto energetico di questi 2 mini-pasti deve essere contenuto, per cui la loro selezione deve essere attenta e improntata al rispetto di questi criteri.

Un’altra avvertenza è quella di mantenere una certa regolarità nell’alimentazione, evitando, se possibile, di modificare spesso gli orari dei pasti o, peggio ancora, di “saltarne” alcuni. Allo stesso modo, i pasti andrebbero consumati a tavola con il giusto relax, evitando invece i pasti troppi frettolosi, peggio ancora se in piedi.

Fondamentale è poi il concetto di convivialità: ‘mangiare insieme’ è un aspetto basilare di una sana alimentazione, dal momento che il piacere e l’appagamento a tavola sono essenziali per un rapporto equilibrato col cibo.

Infine, ricordando sempre che il bilancio delle calorie è fatto di entrate e uscite, non dimentichiamo il ruolo dell’attività fisica: praticare uno sport o fare del movimento con regolarità è fondamentale per prendersi cura di sé e mantenersi in forma. Muoversi ogni giorno non solo aiuta a prevenire l’insorgere del sovrappeso e di diverse altre patologie degenerative, ma aiuta a ridurre lo stress migliorando anche la qualità del sonno e l’umore.

Insomma, ricorda sempre che alimentazione sana e movimento sono l’accoppiata vincente per il tuo benessere psico-fisico!

Bambini: consigli speciali

Con lo svezzamento, l’alimentazione esclusivamente a base di latte tipica dei primi mesi di vita lascia il posto a un’alimentazione che deve essere il più possibile varia ed equilibrata. Per favorire lo sviluppo delle corrette abitudini alimentari che il tuo bambino potrà mantenere anche ‘da adulto’, è importante che si abitui a mangiare seduto a tavola con gli altri componenti della famiglia e...la televisione spenta! Inoltre:

- ricorda che il tuo esempio è fondamentale;
- attribuisci la giusta importanza alla colazione e agli spuntini, selezionando con cura gli alimenti da proporgli e non lasciando la scelta al caso;
- una partita a calcio è meglio di una partita… alla consolle: incoraggia il tuo bambino ad uscire a giocare all’aria aperta!